0
0
0
s2sdefault

Molti ne parlano ma in pochi sanno cos’è realmento lo stile ShabbyChic. Letteralmente tradotto Shabby Chic significa “trasandato chic”.

Complementi, accessori, arredi e materiale di riciclo facilmente reperibili nei mercatini dell’usato, come il nostro, che opportunamente anticati  danno un risultato old fashion combinano lo stile provenzale, quello britannico e un po’ di retrò.

I protagonisti di questa tendenza sono i colori chiari, pastello, beige, tinte avorio, azzurri grigiastri, color carta da zucchero e il bianco assoluto. Si usano poi fiori e rose, creando

atmosfere romantiche, su tazze, alzatine e teiere. Vengono utilizzati anche i pizzi e centrini della nonna.

E’ una forma di interior design dove i mobili sono vecchi e sbiaditi e colorati con colori pastello e bianco, presentano segni di usura e non possono essere inseriti nell’antiquariato.

Esiste lo stile Shabby Chic, mobili Shabby Chic e il Country Chic; vediamo le differenze:

Lo Shabby Chic non è una forma di mobili o di design di una determinata epoca ma un tipo di pittura che si attua sui mobili, con colori chiari, bianchi, pastello, sbiaditi in modo che il mobile assume un “aspetto” rovinato e datato. Qualsiasi mobile di qualsiasi forma puo’ essere shabby. Importante che sia vecchio  e non reso “shabby” da un restauro ma rovinato nel tempo. Il mobile deve essere  rovinato e usurato e non toccato da restauri. Quando parliamo di mobileShabby Chic parliamo di un mobile che e stato reso “shabby” dal restauro, decapato (una tecnica per riprodurre l’effetto rovinato e sbiadito del mobile). Alla fine c’è lo stile Country Chic, alcuna la chiamano anche French Chic, che è uno stile di arredo di tipo provenzale, che puo’ avere anche colori accesi e non necessariamente solo bianco. Tipo le tovaglie a quadroni bianco e rossi, mobili sia chiaro che scuri. Lo Country Chic, che significa letteralmente campagnolo elegante, non è una tecnica di pittura ma uno stile di arredo; e i mobili non devono essere per forza rovinati  ma possono essere anche nuovi.

I tessuti nello stile Shabby sono pizzi, tende di lino o di cotone, ricami, merletti meglio se sono quelli della nonna, il corredo ricamati come si usava tanti anni fa, ma tutto deve essere rigorosamente bianco, con sfumature pastello,  panna o grigio perla. Ma volete proprio lo stile Shabby allora deve essere bianco brillante.

Varianti dello stile shabby chic sono il cottage chic, beach cottage chic (sul colore azzurrino, simboli conchiglie e stelle di mare), french chic o country chic e quello gustaviano svedese.

Vi aspettiamo per consigliarvi su quale mobile far diventare Shabby.

 

Abbiamo 50 visitatori e nessun utente online